SEZIONI REGIONALI - AINAT

AINAT
Associazione Italiana Neurologi Ambulatoriali Territoriali
Vai ai contenuti

SEZIONI REGIONALI

LAZIO
SICILIA
REGOLAMENTAZIONE SEZIONI REGIONALI AINAT (LINEE GUIDA)
 
Fatto salvo il riconoscimento delle cariche ad oggi già vigenti, che devono comunque al più presto essere comunicate al Direttivo nazionale in carica, si ricorda che ai sensi dell’ art. 5 dello Statuto vigente
“i Direttivi delle Sezioni Regionali sono nominati anch’essi attraverso regolarielezioni e previa presentazione delle candidature almeno un mese prima della data delle elezioni, così come per il Consiglio Direttivo Nazionale. Essi  sono composti da un Coordinatore, un Vice-Coordinatore, un Segretario  oltre che da un massimo di quattro  Consiglieri”.
Appare quindi opportuno apportare le seguenti precisazioni :
1)  MODALITA’ ELETTIVE
a)  Presentazione delle candidature: le candidature alle varie cariche devono essere presentate, almeno un mese prima della data delle elezioni, alla Segreteria della Sezione Regionale interessata la quale, a sua volta, le trasmetterà al Consiglio Direttivo Nazionale ed al Collegio dei Probiviri ( al fine di una valutazione obbligatoria ma non vincolante di legittimità delle candidature).
b)  Dopo l’approvazione delle candidature  da parte del C.D. Nazionale, data in tempo utile (dopo  sette giorni dalla ricezione, nel silenzio del C.D. nazionale, esse si intendono approvate) si procede all’elezione. Ogni singolo socio avente diritto e residente nella regione di appartenenza, esprime un numero di preferenze pari al numero dei componenti delle varie cariche istituzionali del C.D. Regionale ( es. una preferenza per il Coordinatore, una per il Vice-Coordinatore, una per il Segretario, fino a quattro per i Consiglieri).
c) I componenti del C.D. Regionale sono eletti con maggioranza semplice dei votanti, il voto e’ espresso in modo anonimo e segreto, e ciascun socio può utilizzare fino ad un massimo di quattro deleghe di altri soci in regola.
Copia del verbale delle operazioni di voto è  trasmesso al C.D. Nazionale.
d) Gli organi del C.D. Regionale durano in carica per tre anni solari , a partire cioè dall’uno gennaio e fino al trentuno dicembre del triennio. I C.D. regionali in carica con elezioni precedenti all’emanazione elle presenti linee guida si intendono in regime di prorogatio fino al trentuno dicembre successivo. I candidati non possono ricandidarsi per la medesima carica per più di due mandati consecutivi e le elezioni devono essere indette almeno un mese prima della scadenza naturale. Nel periodo di inattività del C.D. Regionale, passati i termini su descritti, è compito del C.D. Nazionale indire nuove elezioni della Sezione Regionale interessata.
e) Il C.D. regionale si riunisce tutte le volte che il Coordinatore lo ritenga necessario o quando ne è fatta formale richiesta da almeno un terzo dei suoi membri e, comunque, almeno una volta l’anno.
2) ATTIVITA’ SCIENTIFICA E CONGRESSI
Il compito delle Sezioni Regionali è quello della  promozione territoriale delle attività scientifico-culturali per mezzo dell’organizzazione di eventi scientifici e di congressi, almeno uno per anno.
Gli eventi culturali e scientifici, secondo la medesima mission nazionale,  devono essere in linea con  lo Statuto dell’Associazione e devono essere preventivamente comunicati al C. D. Nazionale, che li vaglia che ne esprime un eventuale parere , ed al Comitato Scientifico, per consulenza.
I bilanci preventivo e consuntivo degli eventi, non essendo prevista per le Sezioni Regionali alcuna competenza economica, devono essere trasmessi per conoscenza  al C.D. Nazionale.
Dette valutazioni, comunicazioni, ed approvazioni   saranno  condizioni imprescindibili per il diritto al patrocinio dell’Associazione e per l’uso del suo Logo.
3) Il C.D. Nazionale, almeno una volta l’anno ed al fine di rendere univoca l’attività associativa su tutto il territorio nazionale, mette al suo ordine del giorno la valutazione delle criticità, dei suggerimenti e delle proposte provenienti dai Coordinatori Regionali i quali, a loro volta, sono tenuti a comunicarli al C.D. Nazionale contestualmente ad un elenco aggiornato dei Soci in armonia con quanto risultante dai dati forniti dalla Segreteria Nazionale.
CLAUSOLE TRANSITORIE
Si precisa che anche i C.D. regionali eletti nei primi mesi del 2022 si considerano in scadenza al 31 dicembre 2024.
Torna ai contenuti