CORSO SCLEROSI MULTIPLA - AINAT

AINAT
Associazione Italiana Neurologi Ambulatoriali Territoriali
Vai ai contenuti

CORSO SCLEROSI MULTIPLA

“Corso di aggiornamento sulla Sclerosi Multipla per gli specialisti territoriali”
15 marzo 2024
Aula TBD c/o AOU L. Vanvitelli – Piazza Miraglia 2, Napoli
Responsabili scientifici: Antonio Gallo, Renato Docimo
Segreteria scientifica: Mario Risi
14:45-15.15 Registrazione partecipanti
15:15-15:30 Apertura Lavori (G. Tedeschi)
Moderatori: A. Gallo – G. Peperoni
15.30 Introduzione: dalla epidemiologia alla clinica (A. Gallo)
15.50 Diagnosi e diagnosi differenziali (A. Bisecco)
16.10 Terapia farmacologica e monitoraggio (R. Docimo)
16.30 Discussione
16.45 Coffee break
Moderatori: R. Docimo – S. Cepparulo
17.00 Inquadramento e gestione dei principali sintomi (A. d’Ambrosio)
17.20 Inquadramento e gestione dei deficit neuropsicologici (M. Altieri)
17.40 Ruolo del digitale nel management della SM (L. Lavorgna)
18.00 Riabilitazione ed SM – (S. Liguori)
18.15 Discussione
Moderatori: A. Gallo – R. Docimo – R. Arlomede
18.30 Tavola Rotonda: Integrazione Centro SM-Territorio (Neurologi territoriali + AISM)
19.15-19.30 Questionari ECM
N. ore formative: 4
ECM rivolto a Medico chirurgo (Medicina fisica e della riabilitazione, Neurologia); Radiologia; Psicologia
Razionale scientifico
La Sclerosi Multipla (SM) rappresenta la più frequente patologia cronica del Sistema Nervoso Centrale del giovane adulto e si associa ad un elevato rischio di disabilità permanente fisica e/o cognitiva. Rientra, di fatto, tra le cosiddette patologie complesse, alla cui genesi partecipano fattori genetici, infettivi e ambientali. Le conoscenze nell’ambito di questa patologia hanno conosciuto, soprattutto negli ultimi anni, continui e rapidi progressi, con ricadute significative sui protocolli diagnostici, di monitoraggio e terapeutici.
In Italia esiste, da molti anni ormai, una vera e propria rete di Centri SM (ospedalieri ed universitari) altamente qualificati che rappresentano, di fatto, un modello organizzativo preso d’esempio anche all’estero. I Centri SM, infatti, grazie alla costante condivisione delle conoscenze e delle esperienze, hanno raggiunto standard di assistenza sempre più elevati e standardizzati.
Nondimeno, le recenti novità legate alla procedure diagnostiche e terapeutiche, nonché alla gestione delle problematiche fisiche e cognitive, comprensive anche di approcci riabilitativi, comportano la necessità di una sempre maggiore interazione tra Centri SM e territorio. Interazione che deve necessariamente partire da occasioni, come questa, di aggiornamento e confronto tra tutti gli operatori sanitari coinvolti nel management delle persone con SM a 360 gradi.

info@ecmnetwork.it


Torna ai contenuti